Vivicittà 2014. Palermo

Laura Santoro ed il Running Coach
Giovanni Cusimano
Domenica 6 Aprile ha avuto luogo a Palermo la 31° edizione del Vivicittà. Una festa di tutti e per tutti, che ha visto la partecipazione numerosa di tanti bambini, mamme e papà protagonisti della gara "non competitiva". Una giornata all'insegna dello sport e del divertimento che vorremmo vedere più spesso nella nostra città, meno auto e più spazi per correre, passeggiare e pedalare. Conclusa la non competitiva con medagliette e piccolo ristoro per i piccoli podisti, spazio alla "competitiva" con partenza alle 10.30, come da tradizione, con il segnale orario di Radio Rai, in contemporanea con 42 città italiane e 18 estere. A Palermo, circa 1000 i podisti al via. La partenza/arrivo, novità di quest’anno, da via Libertà, davanti l’ingresso principale del giardino Inglese. La gara di 12 km da correre attraverso tre giri da 4 km l’uno, lungo l’asse libertà, Maqueda e ritorno. Prima del via il doveroso minuto di silenzio per Mario Bignone capo della catturandi della Polizia di Stato di Palermo scomparso prematuramente nel 2010 e per Carmelo Neri il podista deceduto domenica 30 Marzo al termine della maratonina(km 21,097) di Riposto. A vincere, in maniera facile Yuri Floriani (Fiamme Gialle) che ha percorso la distanza in 37’32. Alle sue spalle il giovanissimo Mohamed Idrissi (Pol. Menfi) in 41’16. Terzo un altro giovane Arturo Ginosa della Grottini Team in 42’21. Tra le donne, piacevole novità delle “ultime ore”, doppietta delle gemelle La Barbera, a tagliare per prima il traguardo è stata Silvia (Forestale) in 44’14, due secondi dopo Barbara. Terza piazza per Edna Caponnetto (Valle dei Templi Agrigento) in 49’03. Fra le donne master da notare la partecipazione della sportivissima Prof.ssa Laura Santoro (allenata dal sottoscritto) Coordinatrice del Corso di Laurea Magistrale in Management dello Sport e delle Attività Motorie (LM-47) presso l'Università degli Studi di Palermo ed atleta della società A.S.D. Fiamma Rossa Palermo. La Professoressa ha esordito sulla distanza impegnativa dei 12 km tagliando il traguardo in 59'50.



A cura del dott. Giovanni Cusimano 
Dottore Magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Sportive 
Università degli Studi di Palermo