Il metodo del lavoro lento incuriosisce i Tecnici siciliani


Il metodo della serie lenta a scalare (MSLS) incuriosisce i convegnisti ma sono necessarie ulteriori sperimentazioni per confermare i primi risultati positivi ottenuti dai Tecnici che hanno iniziato ad applicarlo.

A Palermo si è appena concluso il Convegno "Il ruolo della forza nelle specialità dell'atletica leggera" tenutosi presso la sede della Facoltà di Scienze Motorie dell'Università degli Studi di Palermo. I Relatori Proff. Giampietro Alberti, Maurizio Garufi e Nicola Silvaggi hanno proposto un nuovo metodo "innovativo" per il potenziamento muscolare; il metodo delle serie lente a scalare. Il Prof. Giacomo Mulè ha messo in chiaro gli aspetti che caratterizzano l'aumento e la gestione della forza muscolare nei Laciatori ed, infine, il prof. Filippo Di Mulo ha illustrato, nel dettaglio, la programmazione annuale del velocista (mesociclo dopo mesociclo; citando spesso microcicli e singole sedute di allenamento) sottolineando le similitudini e le differenze dell'allenamento al maschile ed al femminile. Il question time, voluto fortemente dagli organizzatori, ha riscosso successo e partecipazione attiva; non sono mancati il dibattito e le precisazioni, spesso richieste dai numerosi tecnici FIDAL presenti al convegno. Numerosi (circa 80) gli studenti della Facoltà di Scienze Motorie Palermitana.