Michael Olajide, il guru del fitness.

Quando i produttori teatrali, televisivi e cinematografici hanno bisogno di un personal trainer per migliorare la forma fisica degli attori o che insegni loro come essere credibili nelle sequenze di combattimento, come interpretare il ruolo del pugile, si rivolgono a Michael Olajde. Tra i divi con cui ha lavorato, figurano Will Smith, Josh Hartnett, Jamie Foxx e John Leguizamo. Michael debutta nel mondo dello spettacolo lavorando come coreografo delle scene di combattimento per “Blade to the heat”, rappresentato allo Shakespeare Public Theater di New York City e al Mark Taper Theater di Los Angeles. In seguito, collabora con Spike Lee al film ‘Subway stories’, prodotto dalla rete televisiva Hbo. Sempre in televisione, è consulente tecnico del film ‘Undefeated’ e recita in un episodio del telefilm ‘Law & Order – Special Victims Unit’. Ma è al cinema che Michael ottiene il più grande successo, collaborando a mega-produzioni come ‘Ali’, ‘Black Dahlia’ e ‘Miami Vice’. Cos’ha in più, Olajide, rispetto ai suoi concorrenti? E’ stato un campione di pugilato ed oggi è uno dei più famosi guru del fitness. Nato a Liverpool (Gran Bretagna) nel 1963, Michael ha combattuto come pugile professionista dal 1981 al 1991 sostenendo 32 incontri: 28 vinti (20 per ko) e 4 persi.Nella categoria dei pesi medi, è diventato campione del Canada e dell’America Continentale WBC. Ha combattuto per il mondiale dei medi IBF e quello dei supermedi WBO, perdendo ai punti in entrambe le occasioni. Problemi all’occhio destro, lo costringono al ritiro. Dichiarato legalmente cieco, Michael si mette una benda sull’occhio destro inventandosi un look da pirata che lo rende inconfondibile. In seguito, ha un’idea fenomenale: alleggerire l’allenamento del pugilato, eliminando il contatto fisico, in modo da trasformarlo in un sistema per raggiungere e mantenere la forma fisica. Nasce così l’Aerobox (termine che ha registrato come marchio). Le versioni ideate in seguito da altri personal trainer, non esisterebbero se Michael non avesse avuto l’intuizione vincente. In seguito, Olajide ha inventato l’Aerojump, l’Aerosculpt e l’Aeroimpact. Nel 2004, a New York, ha aperto l’Aerospace High Performance Center che è diventata la palestra più vippaiola della città. Sua socia è la ballerina classica Leila Fazel, una splendida bruna che lui definisce ‘il cervello della compagnia’. Con tutti questi impegni, è ragionevole pensare che Michael non abbia tempo per fare altro. Invece, non si ferma mai: di recente, ha debuttato come cantante in un locale notturno di New York. Considerando che proviene da una famiglia di musicisti, non stupiamoci di vedere un suo disco nei negozi nel prossimo futuro.

GALLERY
tratto da Affaritaliani.it