Il football è....

Il ballo è uno sport di contatto, il football è uno sport di
collisione
(Vince Lombardi 1913/1970)

La mia passione... uno sport: "minore"!?


Il football americano non è uno sport per tutti. Ma diversamente da quello che si possa credere non sono le caratteristiche fisiche a renderlo esclusivo perché nessuno nasce con una struttura muscolare atletica e possente. Insomma non importa quanto si è grandi e grossi. Il football americano è: atletica, tecnica, strategia, tattica, squadra ma soprattutto determinazione e cuore. Atletica: il football americano è uno sport che si fa di corsa, non ha un andamento fluido, è esplosivo. Ogni azione dura una manciata di secondi all’interno dei quali viene espressa tutta la potenza e la tecnica frutto di ore ed ore di allenamento. Dall’arricchimento delle capacità aerobiche al potenziamento della massa muscolare, la preparazione atletica svolta in campo e il lavoro in palestra rappresentano le basi fondamentali sulle quali costruire l’atleta giocatore di football. Tecnica: ad un neofita una partita di football americano appare irrazionale e caotica, in realtà la specializzazione e la tecnica regnano sovrane, undici contro undici, i ventidue giocatori in campo hanno compiti e ruoli precisi. Autodisciplina, lucidità ed eccellenza di esecuzione sono fondamentali per la vittoria o la sconfitta della squadra. Strategia e tattica: ogni azione di gioco è regolata da schemi predefiniti che danno luogo ad un duello strategico, impreziosito dalle tante gesta individuali e di squadra. Duello che si svolge sia sul piano cerebrale degli allenatori che devono individuare e colpire le debolezze degli avversari sfruttando i propri punti di forza, sia su quello degli atleti in campo che usano le loro abilità la loro intelligenza e la loro tecnica per battere in pochissimi istanti gli avversari ad ogni gioco. Squadra: il football è uno sport di squadra e praticarlo permette di imparare a socializzare e condividere le proprie esperienze. Undici persone pensano, agiscono, giocano come una sola. Si crea una coesione unica all’interno dello spogliatoio, una coesione che deriva dalla fatica condivisa, da uno scopo condiviso, da una volontà condivisa. La squadra si vive moltissimo, sia in campo che fuori. Il football è uno sport di collisione e giocarlo permette di incanalare e imparare a controllare la propria aggressività. Determinazione e cuore: nel football americano si da il massimo, il 100% del proprio impegno in ogni azione, in ogni allenamento, in ogni partita c’è chi deve conquistare terreno c’è chi deve impedire a questi di farlo. È la sfida che ha mosso il genere umano da sempre, la sfida per un pezzo di terra la sfida per raggiungere uno scopo. Solo chi ha più cuore lo raggiunge. Senza sconti… un azione dopo l’altra, un colpo dietro l’altro, un centimetro dopo l’altro. Il football è desiderio: desiderio di giocare, di sacrificarsi, vincere. Quindi il football americano non è uno sport per tutti, ma c’è un solo modo per scoprire se si è all’altezza di praticarlo, Provarci! Accettare per prima cosa la sfida con se stessi, con la propria forza di volontà, con la propria determinazione. Vincere la sfida nn sarà mai un percorso facile, ma il premio saranno emozioni uniche. Emozioni di una tale intensità da restare scolpite nell’anima per tutta la vita. Questo è il football americano. Uno sport "minore......."

Se vincere non è tutto, perchè tengono i punti? (V. Lombardi 1913/70)